• elda

GENI

Secondo la famosa teoria di Richard Dawkins noi siamo i veicoli che permettono ai nostri geni di replicarsi all'infinito. I geni passano attraverso i nostri corpi sopravvivendoci di generazione in generazione. Come i geni, anche i memi, le minime unità culturali capaci di replicazione nei cervelli umani - in altre parole le idee e i pensieri - ci "usano" per propagarsi di persona in persona. 

Ciò può avvenire oralmente o per imitazione, ma il modo migliore in cui passare le informazioni è scriverle. Scrivere equivale a comunicare, e leggere a comprendere e a interpretare. Quando leggiamo entriamo dentro i pensieri degli altri e ne sviluppiamo di nuovi. 

È in questo modo che la lettura ci rende persone migliori: facendoci pensare. Ciò non significa che qualità morali come la bontà o l'altruismo nascano per forza dalla lettura, ma tramite la lettura possono acquisire spessore, sostanza e consapevolezza. Leggendo pensiamo; pensando capiamo; capendo mutiamo i nostri comportamenti. Certo, esistono i libri che incitano all'odio, ma se avremo letto libri a sufficienza sapremo relativizzarli e contestualizzarli "immunizzandoci" non solo contro di essi, ma anche contro i cattivi pensieri e le cattive azioni. Più leggiamo, più impariamo e più sappiamo incastrare fra loro i pezzi del puzzle della vita.

5 visualizzazioni